Altadefinizione Nuovo Indirizzo Senza Registrazione Altadefinizione HD

Altadefinizione Nuovo Indirizzo Senza Registrazione

GUARDA IN HD

GUARDA Altadefinizione Nuovo Indirizzo Senza Registrazione in ALTADEFINIZIONE


Per chi volesse conoscere il nuovo indirizzo di Altadefinizione, eccolo qui: Altadefinizione.men! Il migliore sito Italiano per i Film in qualità HD.. quindi condividetelo! Ed ecco anche l’ultima recensione pubblicata dal loro staff, grazie quindi ad altadefinizione nuovo indirizzo ed al sito di altadefinizione senza registrazione migliore in assoluto!

Le cronache di Narnia 2 Recensione by Altadefinizione nuovo indirizzo

Il seguito di ‘Le cronache di Narnia’, fiaba che narra di quattro piccoli fratelli, Peter, Edmund, Lucy e Susan, che, ai tempi della seconda guerra mondiale, scoprono un mondo incantato, cui accedono, nel primo episodio, tramite un armadio magico.
Il questo secondo capitolo delle Cronache di Narnia, i 4 ragazzi dopo un anno riescono a tornare nel mondo incantato di Narnia. Scoprono ben presto che il tempo lì è passato molto più in fretta che sulla Terra, e più di mille anni li separano dalla loro precedente avventura. Narnia è sotto il dominio del crudele Lord Miraz (Sergio Castellitto), a capo della popolazione umana dei Telmarini, mentre gli abitanti fatati del paese, animali parlanti, centauri, minotauri e il loro re il leone Aslan, sono stati scacciati o uccisi, rimasti solo nelle leggende e nelle storie tramandate. Lord Miraz, quando la moglie dà alla luce un figlio, cerca di sbarazzarsi del nipote Caspian (Ben Barnes), vero erede al trono, per mettere al suo posto il figlio e quindi la sua stirpe. Caspian fugge in una foresta, dove incontra alcuni dei presunti estinti narniani che vivono in esilio nella sicurezza del bosco. Con l’aiuto dei 4 ragazzi, precedenti regnanti su Narnia, e della popolazione fantastica del mondo di Narnia (troviamo in particolare un arcigo nano, Trumpkin, e un simpatico topo battagliero, Ricipì), il principe Caspian riuscirà a far trionfare il bene.

Questo secondo episodio è più convincente del precedente: meno lacune nella storia, combattimenti più avvincenti, maggior maturità nei giovani 4 protagonisti, fermo restando che il tutto resta una favola per ragazzi e quindi l’impossibile diventa possibile. Si sprecano le analogie col Signore degli Anelli, dagli alberi combattenti al fiume che si trasforma in creatura e attacca i cattivi. Numerose anche le metafore e i significati della storia, possono andare dal conflitto tra la razionalità degli adulti e il sognare fanciullesco, alla metafora religiosa ben presente nel primo film (il leone rappresenta Cristo, che moriva e risorgeva). Colori più scuri e ombrosi rendono la storia più inquietante (o forse meno ingenua) del primo episodio, in cui i tagli eccessivi avevano portato una storia traballante che in questo caso invece scorre bene per tutta la lunghezza del film.

Altro modo per trovare il sito è usare AltadefinizioneHD